Salgono a undici le vittime dell'alluvione

Ancora due dispersi. Dopo l'apertura di un fascicolo contro ignoti, proseguono le indagini dei carabinieri

Salgono a undici le vittime dell'alluvione
tgr
Alluvione intorno a Senigallia

Un'altra vita spezzata , un corpo recuperato a Serra De' Conti. Si tratta di Michele Bomprezzi, 47 anni, fratello dell'ex sindaco di Arcevia Andrea Bomprezzi.  Sale così a 11 la conta delle vittime di questa devastante alluvione che ha colpito le Marche, in particolare l'anconetano e la provincia di Pesaro e Urbino. Risultano ancora disperse due persone: il piccolo Mattia Luconi, 8 anni, e Brunella Chiu' di 56.

Ma il maltempo non ha ancora abbandonato la Regione. Oggi il vento e altre piogge abbondanti hanno minacciato i territori già colpiti e innalzato nuovamente il livello del fiume Misa. Il sindaco di Senigallia Massimo Olivetti ha chiesto ai cittadini di non uscire di casa e restare ai piani più alti delle abitazioni per precauzione. Intanto proseguono le operazioni di soccorso e aiuto alla popolazione civile per sgomberare i cumuli di fango e detriti trascinati dalla pioggia e dalle esondazioni dei fiumi. 

La procura di Ancona ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e inondazione colposa a carico di ignoti. I carabinieri hanno acquisito documenti negli uffici della Regione che saranno utili alle indagini. Una prassi normale per ricostruire gli eventi  e verificare l'attuazione delle procedure. 

La solidarietà inizia a farsi strada. Sono già diverse le campagne attivate nella raccolta di fondi da destinare a chi è in difficoltà. L'Abi, l'Associazione bancaria italiana ha annunciato che appena dichiarato lo Stato di Emergenza, chiederà alle banche lo stop ai mutui delle popolazioni colpite.

La famiglia Della Valle ha messo a disposizione della Regione Marche la somma di un milione di euro e ha fatto appello a tutto il mondo delle imprese chiedendo di sostenere e aiutare in tutti i modi possibili le persone e i territori.

Ieri al comune di Ostra, dove si contano più vittime, il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha portato il suo saluto e un segnale di vicinanza. E' prevista una prima tranche da 5 milioni di euro di aiuti a cui ne seguiranno altre.