Effettuata l'autopsia, ma i risultati arriveranno fra due mesi

Anziana morta a Senigallia, convalidato l'arresto del marito

Resta ai domiciliari Marino Giuliani, 79 anni, accusato di aver provocato la morte della moglie Valeria Baldini, 77 anni, gravemente malata, a Senigallia. Davanti al gip ha confermato che non voleva uccidere.

Anziana morta a Senigallia, convalidato l'arresto del marito
TGR Marche
Omicidio Senigallia, anziana morta soffocata

Il gip di Ancona Carlo Masini ha convalidato l'arresto per Marino Giuliani, 79 anni, accusato di aver provocato la morte della moglie Valeria Baldini, 77 anni, gravemente malata, a Senigallia, mettendole una mano sulla bocca e soffocandola. L'uomo è accusato di omicidio preterintenzionale e resterà ai domiciliari. La vittima era stata trovata deceduta il 21 ottobre scorso, in una villetta di campagna in frazione Filetto, dove la coppia abitava. 

Al momento del fatto i due anziani coniugi stavano facendo colazione. La convalida dell'arresto è stata decisa, in tribunale, dal gip che ha confermato i domiciliari per l'indagato. Davanti al giudice, così come aveva detto ai carabinieri e al pm Rosario Lioniello, l'anziano ha confermato di aver messo una mano davanti alla bocca della consorte solo per non sentirla urlare e dunque la tesi di un gesto non finalizzato ad ucciderla. La donna, infatti, proprio a causa di una grave malattia di cui soffriva, sarebbe stata solita gridare e l'uomo, che si prendeva cura quotidianamente della consorte, ha dichiarato che voleva solo farla smettere. 

Eseguita anche l'autopsia ma gli esiti definitivi non arriveranno prima di due mesi. All'esame ha partecipato anche un consulente di parte, nominato dall'avvocato Edoardo Massari, difensore di Marino Giuliani.