Detenuti al lavoro per la ricostruzione

Protocollo d'intesa ieri fra il Commissario straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini, la ministra della Giustizia Marta Cartabia, il presidente della Conferenza episcopale italiana Matteo Maria Zuppi, Anci e l'associazione dei costruttori

Detenuti al lavoro per la ricostruzione
TGR Marche
Cantieri della ricostruzione post sisma

Detenuti al lavoro nei cantieri della ricostruzione post sisma. E' quanto prevede il protocollo d'intesa siglato ieri fra il Commissario straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini, la ministra della Giustizia Marta Cartabia, il presidente della Conferenza episcopale italiana Matteo Maria Zuppi, l' Anci e l'associazione dei costruttori Ance. Nel dettaglio, i detenuti in dieci province di Abruzzo, Lazio, Molise, Marche e Umbria potranno lavorare nei cantieri di oltre 5mila opere di ricostruzione pubblica e in quelli di 2.500 chiese danneggiate dai terremoti che colpirono il centro Italia nel 2016. "L'obiettivo del Protocollo - spiega il ministero della Giustizia - è quello di aumentare le opportunità di lavoro, strumento indispensabile per il pieno reinserimento sociale"