I titoli della società restano sopra i 40 euro del prezzo d'Opa

Il giorno della verità per Tod's, oggi si decide sull'addio a Piazza Affari

Termina questa sera l'offerta pubblica di acquisto con cui la famiglia Della Valle punta a portare l'azienda fuori da Piazza Affari. Al momento l'obiettivo di raggiungere il 90% delle quote non è stato centrato.

Il giorno della verità per Tod's, oggi si decide sull'addio a Piazza Affari
Tgr Marche
Tod's pronta a uscire da Piazza Affari

Oggi è il giorno della verità per l'offerta pubblica di acquisto con cui la famiglia Della Valle punta a riacquistare completamente Tod's e portarla fuori da Piazza Affari. Per ora, le azioni portate all'Opa sono state pari al 4,6% del capitale consentendo così all'imprenditore marchigiano e al re del lusso francese, Arnault, che lo affianca in questa operazione di raggiungere l'80% circa della maison contro un obiettivo fissato al 90%. 

Nulla, tuttavia, è ancora deciso e queste ore - salvo proroghe - saranno determinanti, come sempre avviene per operazioni di questo tipo. L'Opa è stata lanciata su un totale di quasi 8,5 milioni di azioni, rappresentative del 25,55% del capitale. Questo perché l'operazione è realizzata dai Della Valle di concerto con Bernard Arnault di Lvmh (che tramite la Delphine possiede il 10% della maison marchigiana) con l'obiettivo di delistare la società. Il titolo, intanto, viaggia a Piazza Affari sopra la soglia di 40 euro fissata dall'offerta, segno che il mercato non esclude un rilancio.

Se l'opa non dovesse raggiungere il 90% del capitale di Tod's (citata tra le condizioni di efficacia ma comunque "emendabile") - come si legge nel prospetto informativo - l'obiettivo è in ogni caso quello di “conseguire il delisting mediante la fusione” di Tod's con la società che ha promosso l'offerta.