Trapianto record da una donatrice 97enne

L'intervento di espianto all'ospedale di Fabriano: la donna deceduta è la più anziana a donare un organo, il suo fegato ha salvato la vita di un paziente a Torrette

Trapianto record da una donatrice 97enne
tgr marche
L'ospedale di Fabriano

Un espianto di fegato da una donna morta a 97 anni, sei mesi e ventinove giorni, la donatrice di organi più anziana di sempre in Italia. Il prelievo è stato eseguito all'ospedale "Egles Profili" di Fabriano, su un'anziana deceduta sabato scorso per emorragia cerebrale. Poi, all'ospedale regionale di Torrette ad Ancona, il trapianto che ha salvato la vita di un altro paziente. A comunicarlo è Francesca De Pace, responsabile del Centro Regionale Trapianti delle Marche.

In Italia c'erano stati altri quattro donatori novantasettenni: a Savona, Ravenna, Grosseto e Firenze. Tutti nel corso degli ultimi 20 anni, periodo nel quale l'età media dei donatori di organi si è sensibilmente alzata in Italia: da 52 a 60,4 anni. Nel 2021 il 13,6 per cento dei prelievi è stato eseguito su persone decedute a oltre 80 anni di età.

"Questa evoluzione - spiegano dal Centro nazionale trapianti - è dovuta all'aumento dell'aspettativa di vita, ma soprattutto a una sempre maggiore capacità della rete trapiantologica di utilizzare con successo organi anziani, mantenendo standard di sicurezza elevati". Un messaggio ai cittadini che, per ragioni anagrafiche, al momento del rinnovo della carta d'identità si astengono o registrano un'opposizione al prelievo (il dato è del 61,7 per cento tra gli ultraottantenni, il doppio rispetto alla popolazione generale). Non è mai troppo tardi, insomma, per un gesto di generosità che può salvare altre vite.