Truffe on line con ricariche Posta-pay

Raggiri e denunce a Montegiorgio: i Carabinieri raccomandano attenzione negli acquisti on line

Truffe on line con ricariche Posta-pay
CC
Truffe tramite ricariche Poste pay

I militari della Compagnia Carabinieri di Montegiorgio hanno denunciato a piede libero un uomo ed una donna straniera, un uomo 29enne e una donna di 45, , autori di una truffa on-line ai danni di un sessantaduenne di Amandola rimasto vittima del “ classico raggiro”.  I due si sono fatti accreditare circa mille euro per l’acquisto di un motore per un veicolo fuoristrada, proposto in vendita ad un prezzo scontato su piattaforma di vendita on line. Sempre a Montegiorgio i carabinieri hanno identificato e denunciato in stato di libertà un 38enne originario di Bari che nel mese di settembre, con il pretesto di vendere on-line quattro cerchi in lega, aveva truffato un giovane di Magliano di Tenna. Si sono fatti accreditare da quest’ultimo, su una carta prepagata, circa 200 euro per poi rendersi irreperibile. La tecnica utilizzata per questa truffa è oramai collaudata: si basa per lo più nel creare un equivoco intorno alle modalità del passaggio dei soldi dal conto corrente alla Postepay o ad una prepagata. L’utente è convinto che sta effettuando un bonifico in suo favore, ma in realtà quella somma sta finendo sul conto del malintenzionato.