Accoltellamento a San Benedetto, arrestato 27enne per tentato omicidio

Individuato dai carabinieri ad Ascoli. La vittima, un 33enne macedone, è grave ma non in pericolo di vita

Accoltellamento a San Benedetto, arrestato 27enne per tentato omicidio
Tgr Marche
L'auto all'interno della quale sarebbe avvenuto l'accoltellamento

È stato arrestato ad Ascoli un 27enne che gli inquirenti ritengono responsabile dell'accoltellamento di ieri pomeriggio a San Benedetto del Tronto. Vittima un 33enne macedone, ricoverato all'ospedale di Torrette di Ancona in condizioni gravi ma non in pericolo di vita, dopo essere stato raggiunto da due fendenti al collo e al volto. Subito dopo l'aggressione è riuscito a fornire le prime indicazioni ai carabinieri del Reparto operativo di Ascoli che, dopo aver raccolto altre testimonianze, si sono indirizzati sulle tracce del 27enne, individuato nel giro di poche ore e arrestato nel capoluogo piceno. Si trova ora nel carcere di Marino del Tronto. Gli viene contestato il tentato omicidio con l'aggravante dei futili motivi: si tratterebbe di una lite degenerata, forse per ragioni economiche, ma sulle motivazioni del gesto proseguono le indagini. Il movente è in fase di accertamento da parte dei Carabinieri ed al momento è accusato di tentato omicidio. Da una prima ricostruzione da parte dei Carabinieri del Nucleo Investigativo Provinciale e della Compagnia di San Benedetto del Tronto, i due erano in auto insieme e hanno iniziato a discutere. La situazione è presto degenerata, e la persona fermata avrebbe estratto il coltello con il quale avrebbe colpito alla gola il 33enne che è stato immediatamente elitrasportato in Codice rosso all'Ospedale Torrette di Ancona. Le sue condizioni restano serie ma non versa in pericolo di vita. L'arrestato è stato condotto al carcere di Marino del Tronto a disposizione della Procura della Repubblica di Ascoli Piceno.