Anziana uccisa a San Severino, convalidato il fermo del figlio

Resterà in carcere a Montacuto Michele Quadraroli, il 56enne di San Severino fermato dopo l'omicidio della madre, Maria Bianchi. Lo ha disposto il giudice per l'udienza preliminare del tribunale di Macerata. L'aggressione nata forse durante una lite

Anziana uccisa a San Severino, convalidato il fermo del figlio
TGR Marche
L'abitazione di San Severino in cui si è consumata la tragedia familiare

 È stato convalidato il fermo di Michele Quadraroli, il 56enne di San Severino fermato domenica dopo l'omicidio della madre, Maria Bianchi. Secondo quanto disposto dal giudice per l'udienza preliminare del tribunale di Macerata, Quadraroli resterà nel carcere di Montacuto non essendoci evidenze certe sullo stato di incapacità.  L'interrogatorio di oggi ha riguardato soltanto le sue generalità. Alle domande relative all'aggressione in casa alla madre, Quadraroli non ha voluto rispondere e altri elementi saranno aggiunti dall'esame autoptico in programma  alla presenza anche dei consulenti della difesa. Secondo quanto appreso Quadraroli forse inizia a ricordare qualcosa ma senza alcuna chiarezza, sembra che il raptus che ha generato l'incontrollata violenza del figlio sia stato generato da un diverbio nato sul cane dei due. Nei prossimi giorni sarà presentata l'istanza per la valutazione dell'incapacità di intendere e di volere