Ingv: centinaia le scosse di assestamento

Terremoto, continuano le scosse di assestamento con epicentro al largo della costa marchigiana. Venerdì sera ce n'è stata una di magnitudo 3.9. Decine quelle registrate dai sismografi sabato. Nessuna di magnitudo particolarmente significativa

Ingv: centinaia le scosse di assestamento
Lcc
sisma in mare

Centinaia le scosse di terremoto registrate dall'Ingv al largo della costa nord delle Marche a partire dalle 7,07 di mercoledì. E le repliche, anche se di minore entità, continuano. Non si segnalano altri danni. 

Sono una cinquantina gli sfollati nelle due province di Pesaro e Urbino e di Ancona. Proseguono le verifiche degli edifici privati da parte dei vigili del fuoco, con circa 330 interventi in tutta la regione, 170 solo ad Ancona. Tra gli edifici dichiarati inagibili dopo le scosse  c'è la seicentesca cattedrale di San Venanzio, a Fabriano.

Ad Ancona chiuse 24 scuole. i tecnici del Comune stanno proseguendo nel ripristino. Altri 56 istituti del capoluogo, invece, sono già riaperti  Quelli in corso sono piccoli interventi per consentire la riapertura in sicurezza lunedì anche per gli  istituti mancanti.

Scuole riaperte a Pesaro, Fano e Senigallia.

Attività sospese invece, almeno fino a lunedì, all'Università politecnica delle Marche di Ancona. Chiuso ancora oggi il polo di Fano dell'università di Urbino.

Sempre ad Ancona sono stati riaperti tutti gli impianti sportivi, così come i musei e i teatri