Marchigiani sconfitti da Perugia

Lube: niente da fare in Supercoppa

A Cagliari i ragazzi di Blengini si arrendono a Perugia per 3 set a 2. Paura per lo schiacciatore Wilfredo Leon, rimasto a terra dopo una caduta durante il tie break

Lube: niente da fare in Supercoppa
Tgr Marche
Lube


Lo sport, il volley Maschile. La Lube si deve arrendere in finale di Supercoppa Italiana: Civitanova perde al tie break contro Perugia dopo un match molto equilibrato.

Attimi di paura nel corso dell'ultima frazione per lo schiacciatore della squadra umbra Wilfredo Leon, rimasto a terra privo di sensi per alcuni secondi al termine di un'azione. Il capitano di Perugia si è poi rialzato senza significative conseguenze.

La partita è stata molto equilibrata, con Civitanova e la Sir che si sono alternate nella conquista dei set. Partiti meglio i marchigiani, che hanno chiuso il primo parziale 
25 a 20, poi Perugia si è intestata il secondo set 22 a 25, 25 a 23 il terzo di nuovo di Civitanova. Nella quarta frazione i ragazzi di mister Blengini hanno avuto l'occasione di portare a casa la partita ma non hanno approfittato del momentaneo vantaggio, subendo il ritorno della Sir, vincente 22 a 25. Senza storia il tie break, vinto nettamente 15 a 8 dal team umbro. 

A referto da segnalare per la Lube 21 punti di Gabi Garcia, 18 di Yant e 16 di Bottolo, mentre per Perugia svetta Leon con 21 palloni a segno, seguito da Rychlicki con 14 e Plotnytskyi con 11. Proprio l'ucraino, decisivo il suo ingresso nella seconda parte del match, è stato eletto migliore in campo.

La Supercoppa torna in Umbria per la quarta volta negli ultimi sei anni.