Lo sciame sismico, proseguono le verifiche dei danni

Ancona ha completato una prima verifica dei danni del sisma che si aggirano fra i 30 e i 40 milioni di euro. Intanto rientrano a casa i 30 sfollati di via della Robbia a Pesaro

Lo sciame sismico, proseguono le verifiche dei danni
TgR Marche
I controlli dei vigili del fuoco

Il comune di Ancona ha completato una prima verifica dei danni del sisma che si aggirano fra i 30 e i 40 milioni di euro. A rendere note le stime la
sindaca del capoluogo marchigiano Valeria Mancinelli. aggiungendo che "sottoporremo alla Regione Marche la richiesta dello stato di calamità". Da lunedì, poi, tornano in classe i bambini delle ultime tre scuole che non erano ancora ripartite.
 
Intanto rientrano a casa i 30 sfollati di via della Robbia a Pesaro. Dalle verifiche seguite al sisma della scorsa settimana, era emersa la pericolosità della torre delle Ceramiche Molaroni. I proprietari della ciminiera si erano subito attivati per la messa in sicurezza dell'area con lo smontaggio della struttura in muratura e in pochi giorni è stato possibile completare i lavori.