Non si ferma lo sciame sismico

Nella notte un ventina di scosse con epicentro sempre in mare davanti la costa di Pesaro e Ancona. La scossa piu forte ieri alle 19 di magnitudo 4.1

Non si ferma lo sciame sismico
Tgr Marche
grafica con epicentro del sisma

Lo sciame sismico non si ferma. Una ventina le scosse nella notte che si sommano alle altre ,piu' di 50, con  epicentro in mare davanti alla costa pesarese, e anche più a sud, in provincia di Ancona.  Due quelle avvertite chiaramente dalla popolazione e che hanno raggiunto magnitudo 4 (alle 18 54 e alle 13 35). In alcune abitazioni, nel Pesarese, è andata via la luce per un alcuni secondi. Un'altra scossa è stata registrata, in serata, anche nel Maceratese: alle 19.45, magnitudo 3.4.Proseguono le verifiche sulla stabilità degli edifici. Sopralluoghi tecnici in tutto il territorio pesarese e anconetano, più di 200 solo nel capoluogo. Il centro operativo nazionale dei vigili del fuoco, ha inviato tecnici da altre regioni esperti nei dissesti statici   Finora non sono emersi problemi strutturali ma molti i cedimenti e crolli. A Pesaro l'amministrazione comunale ha stimato in 20 milioni di euro i danni al patrimonio pubblico circa una quarantina al momento gli sfollati ad Ancona  ospitati al Palaprometeo. Oggi  scuole aperte nel pesarese e a Senigallia, mentre ad Ancona resta chiuso un terzo degli istituti, regolare l'attività negli altri. Pienamente operativi invece i contenitori culturali e gli impianti sportivi.