Terremoto

Scossa di magnitudo 4.1 alle 18.54

Epicentro in mare, a largo della costa-centro settentrionale, a una profondità di 9 chilometri. Una scossa anche nel Maceratese, alle 19.45, magnitudo tra 3.4, con epicentro a Mogliano

Scossa di magnitudo 4.1 alle 18.54
tgr

Trema ancora forte la terra. Una scossa di magnitudo 4.1 è stata registrata dall'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 18.54: anche questa con epicentro in mare, a una profondità di 9 chilometri e a una distanza di 30 chilometri da Fano,  36 da Pesaro e 39 da Ancona. La scossa è stata avvertita nettamente dalla popolazione. In alcune abitazioni, nel Pesarese, è andata via la luce per un alcuni secondi. Si sono susseguite altre scosse di magnitudo di poco superiore a 2. Una più intensa, di magnitudo 4.0, c'era stata alle 13.35. Prosegue dunque lo sciame sismico dopo il forte terremoto di ieri mattina. 

Una scossa è stata registrata in serata dall'Ingv anche nel Maceratese: alle 19.45, magnitudo 3.4, con epicentro a Mogliano. 

Da ieri, intanto, i Vigili del Fuoco sono impegnati in sopralluoghi per la verifica di danni nelle abitazioni private e negli edifici pubblici nel Pesarese e nell'Anconetano. In diverse località le scuole sono state riaperte già da oggi. In altre gli studenti torneranno in classe domani. Alcuni istituti rimarranno comunque ancora chiusi, per ulteriori verifiche.