Acquaroli: "Decisione importante per lo sviluppo turistico ed economico".

Aeroporto di Ancona, via libera della Commissione Ue ai voli verso Milano, Roma e Napoli

La Regione ha già stanziato nove milioni di euro in tre anni per garantire la continuità territoriale e potrà ora lanciare i bandi rivolti alle compagnie aeree interessate a svolgere il servizio.

Aeroporto di Ancona, via libera della Commissione Ue ai voli verso Milano, Roma e Napoli
Tgr Marche
viaggiatori in attesa all'aereoporto

I collegamenti aerei dalle Marche verso Milano, Roma e Napoli fanno un importante passo in avanti dopo che la Comunità europea ha dato il via libera al Ministero delle Infrastrutture e alla Regione Marche per finanziare le tratte. Con una comunicazione arrivata nel pomeriggio di ieri, infatti, è giunto il via libera per la prosecuzione del progetto di continuità territoriale con la possibilità di imporre gli oneri di servizio pubblico per le tratte che dall'Aeroporto delle Marche potranno attivarsi verso Roma Fiumicino, Milano Linate e Napoli. 

La valutazione positiva degli uffici della Commissione è un passaggio fondamentale che consente ora di avviare l'iter amministrativo per arrivare a garantire questi collegamenti aerei in maniera regolare e continuativa da e per il territorio marchigiano. “Attendevamo il via libera della Comunità Europea che ci permette ora di rendere operative le fasi successive per i nuovi voli che potranno collegare le Marche alle principali città italiane - ha commentato il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli - Un collegamento fondamentale sia per il turismo, sia per lo sviluppo economico e la competitività della nostra regione, che sconta un gap infrastrutturale che stiamo cercando per colmare sia su terra, che su ferro, che su aria come in questo caso. Come Regione abbiamo messo a bilancio la nostra parte di finanziamento, oltre 9 milioni in tre anni per questa finalità”. 

"Sono molto soddisfatto di questa notizia - ha proseguito il governatore - e i prossimi mesi saranno fondamentali per completare l'iter amministrativo insieme al Ministero delle Infrastrutture, che voglio ringraziare per la sinergia e l'attenzione dimostrata nei confronti di questa importantissima esigenza per il nostro territorio".