Tragedia in discoteca

Condanna definitiva per la banda dello spray

La Cassazione ha confermato le condanne per i sei giovani del modenese accusati di aver fatto parte della banda dello spray per la tragedia della discoteca Lanterna Azzurra

Condanna definitiva per la banda dello spray
TgR Marche
Il locale Lanterna azzurra di Corinaldo

Sono state confermate dalla Cassazione le condanne per i sei giovani del modenese accusati di aver fatto parte della banda dello spray che provocò la morte di sei persone nella calca della discoteca La Lanterna Azzurra, a Corinaldo, la notte tra il 7 e l'8 dicembre 2018. Le pene vanno da 10 anni e 9 mesi a oltre 12 anni e 6 mesi.
Furono sei le persone che persero la vita soffocate nella calca scatenata dallo spray urticante. A spruzzarlo - secondo le prime due sentenze - proprio i sei imputati. L'obiettivo della banda, accusata di avere impiegato lo spray numerose altre volte, era quello di approfittare del panico per realizzare alcuni furti. In appello i sei ragazzi del modenese, di età compresa tra i 22 e i 24 anni, erano stati già condannati anche per associazione a delinquere, oltre a omicidio preterintenzionale, lesioni volontarie e singoli episodi di furto e rapina. "Con il carcere siamo cambiati" avevano detto tre di loro nel corso dell'ultimo processo.