Delitto Mastropietro. Ripreso appello bis per violenza sessuale

L'ingresso del Palazzo di Giustizia presidiato da parenti e amici della vittima con striscioni e magliette con foto choc del corpo di Pamela.

Delitto Mastropietro. Ripreso appello bis per violenza sessuale
TGR UMBRIA
L'arrivo di Innocent Oseghale in Cporte d'Appello a Perugia

E' iniziato poco fa  davanti alla Corte d'assise d'appello di Perugia il processo bis a carico di Innocent Oseghale, ritenuto responsabile dell'omicidio della diciottenne Pamela Mastropietro, avvenuto a Macerata il 30 gennaio 2018. L'imputato che assiste all'udienza al suo arrivo in tribunale è stato raggiunto dalle proteste di parenti e amici della ragazza che erano in attesa fuori della Corte d'appello.Uno dei due testimoni chiamati a deporre ha comunicato il suo impedimento per
motivi di salute. La corte si e' ritirata per decidere sull'opportunita' di consentire le riprese tv durante l'udienza.L'imputato e' stato condannato in via definitiva per il delitto, mentre la Cassazione ha inviato gli atti a Perugia per quanto riguarda l'accusa di violenza sessuale. Contestazione che, per la procura generale, "puo' dirsi certa". Lo scorso 23 novembre, i giudici di Perugia avevano deciso di rinnovare l'istruttoria, sentendo come testimoni due uomini con cui Pamela aveva avuto rapporti sessuali protetti dopo essersi allontanata dalla comunita' terapeutica di Corridonia e prima di incontrare Oseghale.