Aeroporto di Ancona: per Natale Aeroitalia cancella i voli di continuità

Saltano i collegamenti con Roma, Milano e Napoli per il 25 dicembre. Una scelta commerciale che però riguarda un servizio pubblico

Aeroporto di Ancona: per Natale Aeroitalia cancella i voli di continuità
TGR
L'aeroporto di Ancona

Per Natale, i voli di continuità territoriale prendono un giorno di ferie. Il 25 dicembre, l’Aeroporto di Ancona non sarà collegato in alcun modo agli scali di Roma Fiumicino, Milano Linate e Napoli Capodichino. Saltano sia i voli in partenza sia quelli in arrivo. Lo ha deciso Aeroitalia, società che gestisce queste tratte da e per il Raffaello Sanzio.

La scelta non è isolata: sono molte le compagnie che, per tagliare i costi, riducono il traffico nel giorno di Natale, quando il numero di passeggeri è minimo. I collegamenti fra Ancona e le principali città italiane, però, non sono normali voli commerciali. Il servizio di continuità territoriale serve a ridurre l’isolamento delle Marche e beneficia di contributi pubblici: 9 milioni di euro dallo Stato centrale e 9 dalla Regione nel triennio 23-25. 

L’ad dell’aeroporto di Ancona, Alexander D’Orsogna, spiega che, in base alla convenzione con l'Enac, Aeroitalia ha facoltà di cancellare una certa quantità di voli per scelta commerciale. Sta poi all’Ente nazionale per l’aviazione civile controllare che questo limite non venga superato. 

Intanto, già prima di Natale, i disservizi non sono mancati. Il 21 dicembre alcuni voli di continuità sono stati cancellati, mentre altri hanno subito ritardi anche superiori alle tre ore.

Nel servizio, l'intervista ad Alexander D’Orsogna.