Elezioni Politiche

Le Marche scelgono il centro destra

Il centro destra vince al Senato e alla Camera. I dati in aggiornamento dello scrutinio nelle Marche
Le Marche scelgono il centro destra
Tgr Marche

 

Nei 255 comuni delle Marche ha votato il 68,39% dell'oltre un milione e 165 mila persone aventi diritto. Il corrispettivo dato alle precedenti politiche era stato 77,06%. Affluenza dunque in calo, ma superiore alla media nazionale. 
La provincia con l'affluenza più alta è quella di Pesaro e Urbino: 69,25%. Seguono quelle di Macerata e Fermo: rispettivamente, 68,68% e 68,12%. Nella provincia di Ancona ha votato il 67,97% e in quella di Ascoli Piceno il 67,67%.

Le Marche eleggono 15 parlamentari: 10 alla Camera dei Deputati (quattro in collegi uninominali e sei nelle liste) 5 al Senato (due nei collegi uninominali e tre con il proporzionale). 

 

In tutte le città capoluogo il centro destra supera il centro sinistra. 

A Pesaro il vantaggio alla Camera di Mirco Carloni è di più di tremila voti, sei punti percentuali. La forbice è più ridotta ad Ancona dove lo scarto è di un punto e mezzo percentuale ma comunque a vantaggio del centro destra. 

Stesso andamento anche nei centri maggiori, il centro sinistra ottiene più voti a Jesi e Urbino. A Senigallia alla Camera una manciata di voti, 109,  lo 0,48%, fa prevalere la coalizione di centro destra.

I nove eletti per il proporzionale secondo i calcoli dei partiti. 

Alla Camera i sei seggi sarebbero così suddivisi: due a Fratelli d'Italia, uno alla Lega, uno al Movimento 5 stelle, uno al Partito Democratico. In forse il sesto seggio che secondo i resti nazionali dovrebbe essere assegnato o al Partito democratico o a Forza Italia.

Al Senato un seggio a Fratelli d'Italia, uno al Partito democratico, uno al Movimento 5 stelle. 

 

Il centro destra elegge i suoi candidati nei due collegi dell'uninominale al Senato.

Nel collegio Ascoli Macerata è eletta Elena Leonardi con il 49%. Mirella Gattari del centro sinistra ha il 22,5%, Roberto Cataldi del Movimento 5 stelle il 13,95%.

Nel collegio di Pesaro-Urbino e Ancona vince Antonio De Poli con il 41, 35 che ha la meglio su Marco Bentivogli del centro sinistra al 29,5%. Samuela Melini del Movimento 5 Stelle ottiene il 13,6%.

Gli eletti nell'uninominale della camera. Vince in tutti i collegi il centro destra.

Nel collegio pesarese eletto il vice presidente della regione,  Mirco Carloni con il 44,2 % , Giordano Masini del centro sinistra si ferma al 28%, Rossella Accoto, sottosegrataria nel governo uscente, del Movimento 5 stelle ottiene il 12,8%. Ad Ancona è eletto  Stefano Benvenuti Gostoli con il 38,6%, Antonio Mastrovincenzo del centro sinistra ottiene il 31,4%,  Gabriele Santarelli del Movimento 5 stelle ha il 13,8%.Giorgia Latini,  assessora della regione, vince con il centro destra nel collegio di Macerata con il 49%, Fulvio Esposito del centro sinistra ha il 23,2%, Mirella Emiliozzi del Movimento 5 stelle ha il 12,4%.Il collegio di Ascoli va a Francesco Battistoni che arriva al 47,6%, per Meri Marziali del centro sinistra il 23,2% Giorgio Fede il candidato del Movimento 5 stelle ottiene il 15,1%.

Definitivi i dati per la Camera dei deputati. La coalizione di centro destra ottiene il 44,6% con un distacco deciso dal centro sinistra al 26,7%. Il Movimento % Stelle è al 13,6%, Azione-Italia Viva ha il 7,4%. 

Per le liste che superano il 3% prima forza politica è Fratelli d'Italia al 29,1%, la Lega si ferma al 7,9%, Forza Italia 6,8%. Per il Centro Sinistra il primo partito è il PD al 20,37% , qualche decimale in più del Senato, seguito da Alleanza Verdi Sinistra con il 3,3%.

Il dato è definitivo per il Senato. La coalizione di centro destra al 44,8 % stacca di più di 18 punti quella di centro sinistra al 26,3%. Il Movimento 5 Stelle ha il 13,8%, Azione-Italia Viva il 7,4%.

Nel centro destra, per  le liste sopra il 3%, stravince Fratelli d'Italia al 29.5%, seguita da Lega 8% e Forza Italia 6,5%. Nel centro sinistra il Partito Democratico si attesta al 19,9%, segue Alleanza Verdi Sinistra con il 3,3%.

Fratelli d'Italia è il primo partito delle Marche con oltre il 29% dei voti. Il Pd sfiora il 20%. Il Movimento 5 Stelle è sopra il 13%. La Lega 8%. Azione-Italia Viva, di poco sopra il 7%. Forza Italia di poco sotto il 7%. Alleanza Verdi-Sinistra poco più del 3%. Le altre liste non raggiungono il 3%.

 

E' quasi completato lo scrutinio per il Senato, mancano poco più di 40 sezioni. Il Centrodestra ha il 45,3%, Centrosinistra 26,1, Movimento 5 Stelle 13,7%, Azione-Italia Viva 7,3%.
Per quanto riguarda le liste sopra il 3%, nel centrodestra, Fratelli d'Italia 29,8%, Lega 8%, Forza Italia 6,7%. Nel centrosinistra, Partito Democratico 19,8%, Alleanza Verdi e Sinistra 3,2%.

Aggiornamento dell'uninominale per la Camera. Parziale del collegio Pesaro e Urbino: in vantaggio Mirco Carloni (centrodestra) con il 45,6%; Giordano Masini (centrosinistra) 27,2%

Per il Senato, quando mancano poco più di 400 sezioni, il quadro è questo: Centrodestra 45,4%, Centrosinistra 26,1, Movimento 5 Stelle 13,6%, Azione-Italia Viva 7,2%.
Per quanto riguarda le liste sopra il 3%, nel centrodestra, Fratelli d'Italia 29,9%, Lega 8%, Forza Italia 6,7%. Nel centrosinistra, Partito Democratico 19,8%, Alleanza Verdi e Sinistra 3,2%.

Senato, uninominale. Nel collegio Pesaro-Ancona, è in vantaggio Antonio De Poli (centrodestra) con il 41,3%, seguito da Marco Bentivogli (centrosinistra) 29,4%. Nel collegio Macerata-Fermo-Ascoli Piceno, in vantaggio Elena Leonardi con il 49,2%, seguita da Mirella Gattari (centrosinistra) 22,5%.

Cominciano ad arrivare anche i dati dell'uninominale. Si tratta di dati parziali a scrutinio in corso.
Alla Camera, nel collegio Ascoli Piceno-Fermo è in vantaggio Francesco Battistoni (centrodestra) con il 48,1%, seguito da Meri Marziali al 23,2%. Nel collegio di Ancona, Stefano Maria Gostoli (centrodestra) 37,5%; Antonio Mastrovincenzo (centrosinistra) 32,7%. Nel collegio di Macerata, Giorgia Latini (centrodestra) 50,6%, Fulvio Esposito (centrosinistra) 22,4%.
 

Alla Camera, quando sono state scrutinate 273 sezioni su 1.571, Centrodestra 44,08%, Centrosinistra 27,61%, Movimento 5 Stelle 12,78%, Azione-Italia Viva 7,81. La percentuale dei voti delle liste che superano il 3%: nel centrodestra Fratelli d'Italia 28,79%, Lega 7,97, Forza Italia 6,92%; nel centrosinistra, Partito Democratico 20,83%, Alleabza Verdi e Sinistra 3,50%.

Senato, 596 sezioni su 1.571. Centrodestra 43,98%, Centrosinistra 27,30, Movimento 5 Stelle 13,33%, Azione-Italia Viva 7,65%
Per quanto riguarda le liste sopra il 3%, nel centrodestra, Fratelli d'Italia 29,02%, Lega 7,88%, Forza Italia 6,66%. Nel centrosinistra, Partito Democratico 20,47%, Alleanza Verdi e Sinistra 3,36%.