Biodistretto Picenum per l'agricoltura sostenibile

Nato con l'adesione di 14 Comuni, tra le province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata, per promuovere produzioni biologiche di qualità

Promuovere produzioni biologiche di qualità e salvaguardare i consumatori: sono gli obiettivi del biodistretto di prossimità Picenum, nato con l'adesione di 14 comuni delle Province di Ascoli, Fermo e Macerata, 60 aziende agricole, 18 ristoranti e gruppi di acquisto solidali. 
Un organismo che si prefigge di mettere in rete istituzioni e agricoltori. A Montedinove, una intera giornata di riflessione sulle potenzialità del biodistretto del Piceno, come laboratorio di sperimentazione.

Nel servizio, gli interventi di Paolo Agostini, tecnologo alimentare, e dell'assessore regionale all'agricoltura Mirco Carloni.