Vasco al Del Conero: "Finalmente insieme"

In oltre 30 mila allo stadio cittadino. Grandi brani recenti e classici.

Comincia puntuale alle 21 con Undicesimo comandamento il concerto di Vasco Rossi ad Ancona, quasi un manifesto dal suo ultimo album Siamo Qui dopo due anni e mezzo di pandemia
"Finalmente insieme", grida il comandante ai 33 mila arrivati al del Conero, in alcuni casi, anche due giorni prima.
Non saranno i 60 mila di bari del 22 giugno, o i 120 mila di Trento, ma  questo penultimo concerto del Vasco Live tour 2022 è il punto di arrivo di una lunga attesa e anche luogo di incontro di fan arrivati dalle regioni confinanti e non solo.
Nello stadio che nel pomeriggio si è riempito i cori hanno scandito le ore di attesa per trasformarsi, dopo il via allo spettacolo, in note e versi delle canzoni, anche delle più nuove già diventate culto. Come la pioggia la domenica o L'amore è l'amore scritta insieme a Roberto Casini, storico batterista della Steve Rogers Band, la prima a suonare con Vasco nel 79. E' lui a raccontarci il motivo del successo universale e intergenerazionale del Rock di Vasco. La forza di testi sempre diretti, sempre universali. Sempre liberi da schemi, sociali, culturali o anche discografici.
Non dimentica mai i temi universali il 70enne di Zocca, la pace e l'amore in primis. Non ne possiamo più della guerra grida.
In grande il finale: Sally, Siamo solo noi, Vita spericolata e infine la canzone più amata, il cerchio che si chiude per i fan. L'ultima canzone di ogni concerto Albachiara.