Piano nazionale dei borghi, i piccoli comuni che hanno vinto i finanziamenti del PNRR

Cinque i progetti vincitori nelle Marche

Il Ministero della Cultura ha comunicato la lista dei 289 piccoli comuni a cui verranno erogati i fondi della linea B del piano nazionale borghi finanziato con il Pnrr. Cinque i progetti vincitori nelle Marche. Il punteggio più alto lo ha ottenuto il progetto presentato dai borghi fermani di Petritoli e Monte Vidon Combatte. Il ministero della Cultura ha assegnato alla loro proposta di rigenerazione economica sociale e culturale poco più di due milioni di euro. Ma le risorse del piano nazionale Borghi, finanziato con il Pnnr arriveranno nelle Marche premiando altri quattro progetti. Due milioni per L' aggregazione maceratese tra Ripe San Ginesio Loro piceno e Colmurano, un milione e seicentomila euro per il Ripatransone community hub . Si tratta della riqualificazione di tre luoghi del borgo sulle colline picene, l'ex mattatoio comunale, il palazzo del Podestà e Piazza Donna Bianca de' Tharolis che verranno trasformati in spazi di cultura e di socialità. Sempre nel piceno riceverà due milioni e mezzo il percorso Sibillini romantici, settanta chilometri per valorizzare i territori tra Amandola, Montedinove e Rotella. Dall'altra parte della regione un milione e seicento mila aiuteranno la piccola Gradara, che ha già fatto un grande lavoro sul versante turistico. Tutti sono stati selezionati perchè hanno risposto al bando della linea B del Piano nazionale Borghi. Venti milioni li aveva ottenuti Montalto delle Marche nella prima linea di intervento, la linea A quella per cui ad essere scelti erano stati ventuno piccoli centri in Italia, uno per ogni regione.