LECTIO MAGISTRALIS DI UMBERTO GALIMBERTI

E' un quadro scoraggiante quello che fa Umberto Galimberti della scuola italiana e dei suoi insegnanti. Abbandonata la missione di educare, di formare l'essere umano sul piano intellettuale e morale, ci si occupa solo di "istruire"

E' un quadro scoraggiante quello che fa Umberto Galimberti della scuola italiana e dei suoi insegnanti. Abbandonata la missione di educare, di formare l'essere umano sul piano intellettuale e morale, si bada solo all'istruire. 
Con il suo contenuto amaro il primo dei "Comizi d'Amore", ideati dal docente e regista Massimo Puliani, ha emozionato, quasi ipnotizzato una platea di 800 persone, che raramente hanno sentito l'impulso di prendere in mano il cellulare. Bel risultato per un filosofo che detesta i social