Sulle orme degli antenati

E ora la storia di una famiglia americana i cui antenati, a inizio Novecento, emigrarono da Spelonga, frazione di Arquata del Tronto. Tre generazioni sono tornate alla scoperta delle proprie radici marchigiane.

Alberto Marraccini, i suoi figli e le rispettive famiglie hanno attraversato l'oceano nella direzione opposta a quella dei loro antenati: sono venuti ad Arquata in sedici, tre generazioni. Nessuno di loro era mai stato qui, dove un secolo fa - dalla frazione di Spelonga - alcuni nuclei familiari partirono in cerca di fortuna. E la trovarono a qualche decina di chilometri da Pittsburgh, in Pennsylvania.

“In quella zona vivevano molti immigrati italiani - ci racconta Marraccini. - Venivano tutti dalla stessa regione, e hanno sempre mantenuto i loro legami. Molti cognomi erano gli stessi che abbiamo ritrovato qui”.

Un viaggio reso possibile anche grazie alle ricerche genealogiche di Emidio Spinogatti, iniziate dai registri dello stato civile. I Marraccini, a Spelonga, hanno ritrovato la casa che, a inizio Novecento, apparteneva alla loro famiglia.