Maltempo, danni fino alla costa

Per il maltempo Vigili del fuoco al lavoro anche oggi. Oltre 50 interventi in provincia di Ancona e in particolare nella zona di Jesi, quando una tromba d'aria si è abbattuta sulla città. Disagi anche sulla costa.

Più tropicale che lenta graduale, difficilmente in grado di idratare i terreni ormai inariditi dalla siccità. Così è apparsa la pioggia che si è abbattuta ieri sera nelle Marche.
Un temporale violento, preceduto da un'allerta meteo, che a Jesi ha provocato i maggiori danni, manifestandosi come una vera e propria tromba d'aria. 
Alle 22 ha ceduto una parte del controsoffitto della casa di riposo Vittorio Emanuele II. Copertura saltata, ma anche vetri rotti, e acqua dentro la struttura. E' stato necessario spostare alcuni anziani a tarda sera ma nessuno è rimasto ferito. 
La pioggia è entrata anche all'ospedale Carlo Urbani. Dieci minuti di grandine e vento forte che hanno reso necessari nelle poche ore successive oltre 180 interventi da parte dei vigili del fuoco della Vallesina, supportati dalle squadre di Pesaro per gestire allagamenti, cadute di alberi, tetti scoperchiati. 
Nelle stesse ore in cui si abbassavano le temperature dopo i giorni del grande caldo, disagi e difficoltà si sono estesi alla zona costiera. Cinquanta interventi circa oggi da parte delle squadre di Ancona, Jesi e Arcevia dei Vigili del fuoco. Divieto di balneazione tra Torrette e Palombina, ed è stato reso inaccessibile il tratto di mare sotto la piscina del Passetto e il Parco del Cardeto. Le violentissime piogge hanno vanificato il lavoro di ripascimento sulla spiaggia di Portonovo. La mareggiata ha distrutto l'area appena risistemata e pronta per l'estate.