Medici di famiglia: "Preoccupati per il Covid in autunno"

Dall'osservatorio dei medici di famiglia il quadro sul fronte Covid è tranquillo. A preoccupare è la prospettiva per l'autunno: serve un piano di assistenza territoriale. I medici rilanciano anche l'appello a vaccinarsi.

Appello dei medici di famiglia marchigiani nella battaglia contro il Covid, in vista dell'autunno. Perché il pericolo concreto è che riesploda il virus, senza che una fetta della popolazione più a rischio sia protetta. In questa fase, in cui la campagna per la quarta dose va a rilento, la Regione fa sapere che ci saranno nuovi centri vaccinali, i soggetti fragili vengono chiamati dalle strutture sanitarie e per gli ospiti delle residenze per anziani sono state attivate delle equipe di medici di base in collaborazione con i distretti sanitari. Con il Covid sempre presente, la preoccupazione dei medici di famiglia però è che non ci sia un'organizzazione adeguata sul territorio dopo l'estate

"Il piano pandemico è pronto e scatterà in caso di necessità" replica l'assessore regionale Saltamartini, con l'eventuale apertura di altri hub per le vaccinazioni o la creazione di nuovi posti in ospedale. Mentre la questione delle Usca, per l'assistenza domiciliare, sarà rilanciata alla prossima riunione della Conferenza Stato Regioni.