In arrivo le prime richieste di cassa integrazione

Confindustria Ancona: "Mettere subito un tetto al prezzo di acquisto del gas"

Alla Borsa di Amsterdam la quotazione schizza sopra i 300 euro per mille chilowattora. "Se non si calmierano i prezzi ci saranno parecchi stop alla produzione anche nelle Marche", dice il presidente di Confindustria Ancona Pierluigi Bocchini.


Tre settimane di ferie: è stata questa la scelta obbligata di grossa parte dell'industria marchigiana di fronte agli aumenti da capogiro dei prezzi dell'energia. La bolletta è più cara in azienda, ma anche a casa, nei negozi le famiglie spendono di meno. E in fabbrica le commesse sono ai minimi.
  
Nelle ultime ore il prezzo del gas ha chiuso sopra i 300 euro ad Amsterdam, mercato di riferimento per il metano in Europa. Materie prime, mobile, moda i comparti più in sofferenza nelle Marche. E intanto - sul fronte del lavoro - si annuncia un autunno caldo. “In tanti si preparano a chiedere la cassa integrazione”, dice Confindustria.