Camminando si scoprono i circuiti turistici più nascosti

Fa tappa a Grottammare la camminata dei musei, iniziativa che punta a far conoscere i siti culturali fuori dai grandi circuiti turistici. Al centro del percorso che arriva fino al paese alto la storia di Sisto Quinto, pontefice nato qui nel 1521

Attività fisica e valorizzazione dei musei, soprattutto di quelli meno noti al grande pubblico. E' il senso della Camminata dei musei, che porta alla scoperta di siti museali tra Marche e Abruzzo: camminare per conoscere i territori, anche quelli fuori dai grandi circuiti di massa. Occasione valida per i turisti, ma anche per chi in borghi e paesi ci vive tutti i giorni. L'ottava edizione fa tappa a Grottammare, per rendere omaggio alla storia di Papa Sisto Quinto, al secolo Felice Peretti che qui nacque 501 anni fa, nel 1521. Proprio al pontefiche marchigiano è dedicato il percorso culturale: si parte nel tardo pomeriggio dalla parte bassa del paese, dalla chiesa dedicata a Sisto Quinto, per poi salire verso Grottammare alta. Tra punti osservazione sul mare, chiese fortificate e scavi medievali, il punto di arrivo è la zona alta di Grottammare per poi scoprire il Museo sistino nella chiesa di San Giovanni Battista, tra arredi sacri, affreschi e ritratti del munifico pontefice. E poi, dopo la camminata e i musei, finalmente, il tramonto sul mare.