Ad Ancona una nuova Festa del mare

Rispettata la tradizione con la processione delle barche, poi tanti eventi con la manifestazione ampliata dal porto fino al centro della città

Rispettata la tradizione: l'arcivescovo Angelo Spina, con la statua della madonna - Stella Maris - tra le braccia, ha dato il via alla celebrazione, con la processione delle barche partite dal Molo Santa Maria. Tema scelto per la riflessione: il "mare di speranza".
Ma la festa quest'anno è uscita dal porto e si è allargata alla città, anche per segnare un nuovo inizio, dopo due anni di pandemia.
La scalinata delle Muse si è trasformata in un palco all'aperto. E qui la sindaca Valeria Mancinelli ha consegnato l'attestato di civica benemerenza all'ammmiraglio Enrico Moretti: un riconoscimento per il lavoro svolto come direttore marittimo di Ancona fino a dicembre 2021, data del suo congedo per sopraggiunti limiti di età. 
Poi un concerto della Fisorchestra marchigiana diretta da Daiana Dionisi, con una carrellata di brani di grande impatto. Solo uno dei tanti appuntamenti della "Notte in blu", il programma di eventi offerti per le vie del centro, gremito di cittadini e turisti per una bella serata di fine estate.