Il ministro Garavaglia elogia il modello turistico delle Marche

A Macerata convegno "Cultura e Turismo: un binomio per la crescita" organizzato all'interno del festival Marchestorie. Un'occasione per parlare anche di caro energia

“La sintesi dell'Italia in poche decine di minuti”. Il ministro del Turismo Massimo Garavaglia elogia così il lavoro delle Marche nell'integrazione dell'offerta culturale e turistica. Lo scorso anno è stata una delle regioni con i numeri migliori del settore e il bilancio di questa stagione si prospetta positivo.

In merito alla valorizzazione del patrimonio turistico ricettivo, sono otto le manifestazioni d'interesse arrivate dalle Marche per il bando di selezione degli immobili da acquisire e ristrutturare, con i finanziamenti del Ministero del Turismo, attraverso 150 milioni di risorse stanziate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Fondi che il ministro vorrebbe aumentare per soddisfare le richieste arrivate - 111 in totale - con un target richiesto dall'Europa di 12 interventi realizzati. Inclusione, sostenibilità e digitale tra gli obiettivi da portare avanti per la modernizzazione delle strutture e dei servizi turistici.

Sul caro energia, Garavaglia ha riassunto il quadro emerso dalla riunione di oggi del consiglio dei ministri con il ruolo che potrebbero giocare i risultati raggiunti dal turismo e le iniziative al vaglio del ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, per definire interventi per ridurre il peso delle bollette su famiglie e imprese. Un provvedimento dovrebbe arrivare già la settimana prossima e interesserà, tra le aziende energivore, anche gli operatori turistici.