Centri massaggio chiusi per prostituzione

Misure cautelari, alcune in carcere, per ventidue persone di origine cinese. I reati contestati sono sfruttamento della prostituzione e manodopera clandestina. Interessati centri massaggi anche a Fermo e Ascoli Piceno