Nonostante la crisi economica

Usura: niente boom di denunce ma vigilanza alta

Nelle Marche non ci sono al momento segnali di un aumento dei prestiti a tassi illegali, nonostante le difficoltà economiche. Alta vigilanza delle forze dell'ordine anche sui fondi del Pnrr

Crisi economica e pericolo usura: le Marche al momento restano un'area a basso rischio. L'attenzione delle forze dell'ordine è però alta e si temono infiltrazioni della criminalità organizzata nei cantieri del Pnrr.

Secondo la procura di Ancona dalle denunce non emerge una crescita quantitativa dell'usura legata alla crisi, il che non esclude un sommerso di prestiti di denaro a tassi illegali a soggetti in difficoltà . I dati ufficiali parlano di appena 6 processi per usura nel 2020 in regione, mentre il commissario nazionale antiracket ha affrontato nel 2021 3 istanze per estorsione e solo 2 per usura.

Eppure l'attenzione da parte delle forze di polizia resta molto alta, soprattutto in questo periodo di crisi.

L'intervista al colonnello Enrico Blandini, Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Pesaro