Formazione

A scuola all'estero: crescono gli studenti

Tanti ragazzi e docenti delle scuole marchigiane partecipano a programmi di mobilità Erasmus, aperti non solo agli universitari. E crescono le famiglie della nostra regione che decidono di mandare i figli a studiare per un periodo fuori dall'Italia

Sono quasi quattrocento gli studenti e i docenti delle scuole marchigiane che nel 2021 hanno partecipato a progetti di mobilità Erasmus. Una ventina le scuole coinvolte. Scambi che mediamente vanno dai pochi giorni fino ai tre mesi, con la possibilità di arrivare fino a un intero anno. Si apprende una lingua, si apre la mente, si riportano a casa capacità di relazione, con un vantaggio nel mondo del lavoro. Parallelamente, sono in crescita le famiglie che decidono di investire per i propri figli in un trimestre o in un intero anno scolastico fuori dall'Italia, con percorsi riconosciuti dal ministero. Molti si affidano ad agenzie private. Anche nelle Marche.