La protesta dei dipendenti pubblici dell'Area Vasta 5

Risorse inferiori agli altri territori e redditi più bassi. Protestano i lavoratori della sanità del piceno davanti al consiglio regionale. I sindacati: "sanare le disparità"

Lo definiscono un territorio dimenticato. Segnato da disinvestimenti e differenze rispetto alle altre province. Retribuzioni più basse, servizi in difficoltà. Lo scandiscono forte i lavoratori della sanità pubblica del Piceno, davanti al Consiglio regionale. E' così da 19 anni, dicono, da quando esiste l'Asur. Ma ora la soluzione va trovata prima che l'Asur smetta di esistere e venga sostituita dalle aziende sanitarie territoriali. Anche perché altrimenti le risorse future saranno adeguate a quelle storiche, che non garantivano nemmeno le indennità, il salario accessorio. Prima di tutto lavoratori, molti precari destinati a subire anche i tagli di personale. Problema - sottolineano- che non riguarda solo i dipendenti, ma anche i pazienti