La processione della Madonna di San Benedetto

Una tradizione che si rinnova e che ricorda l'8 dicembre del 1855, periodo in cui la città riuscì a debellare il colera

A San Benedetto del Tronto si è rinnovato il voto che la città fece l'8 dicembre del 1855 in segno di gratitudine per la scomparsa dell'epidemia di colera che colpì la città a partire dall'estate precedente.

Un evento religioso che è entrato nella tradizione della comunità cittadina. Nell'estate del 1855 il colera tornò a diffondersi prepotentemente in paese facendo circa 400 vittime. Le autorità comunali in nome del popolo chiesero l'aiuto della Madonna e fu attribuito alla Vergine il miglioramento della situazione nonché la completa scomparsa dell'epidemia. Per questo i sambenedettesi fecero voto di gratitudine. 

La statua, che viene portata in processione l'8 dicembre, è stata realizzata in legno da artisti della Val Gardena e si trova nella chiesa di S. Benedetto Martire.