Ricostruzione post sisma: il bilancio di fine mandato di Giovanni Legnini

28-29 miliardi di danni provocati dal sisma del 2016. E' il dato fornito dal commissario uscente, Giovanni Legnini, nel rapporto di fine mandato. E' Camerino la città più danneggiata delle Marche considerando case ed edifici pubblici.

"La stima complessiva dei danni prodotti dal sisma 2016 al patrimonio pubblico e  privato del Centro Italia colpito è pari a 26,5 miliardi di euro. Cifra destinata a lievitare a circa 28-29 miliardi di euro dato l'incremento elevato dei prezzi dei materiali edili registrato negli ultimi 12 mesi". Così Giovanni Legnini ha aperto la conferenza di fine mandato. Un ultimo atto, da commissario uscente alla ricostruzione del sisma 2016, per illustrare il lavoro svolto in questi anni. Un bilancio su quanto è stato fatto e su quanto resta da fare. A seguirlo in viedo conferenza, i presidenti delle Regioni, i sindaci e gli addetti degli uffici scolastici regionali e la stampa. A parte le difficoltà, tra tutte il rialzi dei prezzi dei materiali, stimato in circa il 20%, i progressi comunque ci sono stati, grazie alle semplificazioni burocratiche. 
L'incontro è stato anche il momento pubblico del passaggio di consegne tra Legnini e Guido Castelli, neo commissario alla ricostruzione, incaricato dal governo Meloni.