L'arrivo a Senigallia

InSuperAbile, la terza edizione della staffetta dell'inclusione

In viaggio senza barriere, dal nord al sud dell'Italia, per sensibilizzare sul movimento corretto e supervisionato, quale mezzo per prevenire e rallentare i sintomi di patologie e come supporto psicologico a persone con disabilità fisiche o cognitive

In viaggio, senza barriere. Il messaggio sociale attraversa l'Italia. InSuperAbile - La staffetta dell'inclusione ha l'obiettivo di sensibilizzare sul movimento corretto e supervisionato, quale mezzo per prevenire e rallentare i sintomi di numerose patologie, e come supporto psicologico insostituibile a persone con disabilità fisiche e cognitive, per garantire loro maggiore autostima e sicurezza.

Il progetto InSuperAbile - La staffetta dell'inclusione non si rivolge solo a chi ha una patologia o una disabilità fisica o cognitiva ma a tutti. A prescindere dall'età. Ad accompagnare i camminatori e i ciclisti - anche in questa edizione - ci sono i sostenitori e i volontari, che hanno aderito al progetto, e si sono uniti al gruppo.

Nel video, le interviste a Mariella Faustinoni, organizzatrice del progetto InSuperAbile - La staffetta dell'inclusione, e a Roberto Dalla Pellegrina, presidente dell'associazione Pedalabile