In risposta a Legambiente

Coldiretti, i cinghiali sono una emergenza: si facciano proposte concrete

L'associazione di categoria degli agricoltori replica alle critiche sulle modifiche alla legge regionale sulla caccia

Coldiretti, i cinghiali sono una emergenza: si facciano proposte concrete
Tgr
Dopo la presa di posizione di Legambiente, che aveva criticato le modifiche alla legge regionale sulla caccia approvate con un emendamento alla legge di Bilancio regionale, è Coldiretti ad intervenire per chiedere ai critici di esprimere proposte concrete, " abbandonando la faziosità della critica fine a se stessa" perché quello dell'aumento incontrollato di cinghiali rimane un " un problema fuori controllo che sta annientando un intero settore produttivo della regione, quello primario, oggi più che mai indispensabile all’intero Paese".
Coldiretti ricorda che i cinghiali non si limitano a distruggere i campi e i raccolti, "portando sul lastrico decine di imprenditori", ma sono pericolosi per le persone "e provocano incidenti stradali a volte anche mortali".
Va sfatata a giudizio della associazione anche la convinzione secondo cui gli imprenditori agricoli mirano ai risarcimenti. Non è così, afferma Coldiretti: essi "vogliono semplicemente essere messi in condizioni di lavorare e produrre, per l’intera collettività, in sicurezza".