Molise
    03 Agosto 2021 Aggiornato alle 15:13
    Economia & Lavoro

    Tavares lancia Termoli

    La fabbrica delle batterie

    L'annuncio del Ceo di Stellantis : "Nello stabilimento molisano di Rivolta del Re nascerà la terza gigafactory d'Europa"
    di Lorenzo Gambateasa
    Credits © Tgr Molise Lo stabilimento Stellantis di Termoli
    Lo stabilimento Stellantis di Termoli
    La terza gigafactory europea di Stellantis per la produzione di batterie destinate ai veicoli elettrici dei 14 brand del marchio sarà realizzata a Termoli, Carlos Tavares, CEO di Stellantis, lo dice nel corso dell'EV Day 2021 che annuncia la strategia elettrica del gruppo.
    "Dopo quelle di Francia e Germania abbiamo trovato un accordo con il governo italiano per costruire a Termoli la terza gigafactory", ha detto Tavares nel corso dell'evento online. Soddisfatto il sindaco di Termoli Francesco Roberti: " La decisione ci era stata annunciata stamattina dal gruppo in attesa dell'annuncio di Tavares in sede europea. Soddisfazione perchè, continua Roberti, in questo modo il nostro territorio sarà protagonista del futuro e uscirà dal cono d'ombra delle incertezze dell'ultimo periodo".
    Apprendiamo con soddisfazione la decisione di Stellantis di insediare la Gigafactory a Termoli- commenta la Fiom Cgil- che auspica altri interventi da parte di Stellantis che sappiano cogliere le nuove sfide proposte dalla transizione verso l’elettrico.
    Per la Fim Csl "E' un atto di fiducia e di responsabilità verso i lavoratori italiani di Stellantis che in tutti questi anni hanno contribuito, insieme al sindacato,a rilanciare Fiat Crysler e collocarla nella fusione con Psa nel quarto grande gruppo automobilistico mondiale".
    Attualmente lo stabilimento molisano ha circa 2.500 dipendenti. La fabbrica è stata aperta nel 1972 e si è specializzata nella produzione di motori e trasmissioni. Lo stabilimento di Termoli si estende su una superficie 1,2 milioni di metri quadrati. Secondo il precedente piano di Fca (che con Psa ha dato vita a Stellantis), l'impianto di Termoli avrebbe dovuto continuare a produrre motorizzazioni tradizionali e ibride. Allo stato, non è stato ancora deciso se ci sarà una totale riconversione del sito o se la gigafactory per la produzione delle batterie affiancherà quello dei motori.
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Economia & Lavoro