Molise
    16 Maggio 2022 Aggiornato alle 07:36
    Cronaca

    A notare gli scatti i Carabinieri di Larino

    Latitante rintracciato ed arrestato grazie alle sue foto sui social

    Era ricercato per rapina, ricettazione e truffa
    Credits © Arma dei Carabinieri la foto che ha permesso l'identificazione
    la foto che ha permesso l'identificazione
    Posta sui social alcune sue foto. Ed un particolare ponte pedonale sullo sfondo porta gli investigatori direttamente a lui  

    E' finita così la latitanza di un 47enne molisano ricercato da tre anni per rapina, ricettazione, truffa, reati commessi nelle province di Campobasso e Chieti dal 2010 al 2018

    L'uomo aveva aperto un ristorante a Toumai,  nel sud del Belgio, chiamandolo con il nome del proprio paese d'origine: "Rotello"

    Le foto, notate dai militari della Compagnia dei Carabinieri di Larino, hanno dato il via ad una vera e propria caccia prima al luogo e poi all'uomo. Viene contattata la Direzione Centrale della Polizia Criminale, si allerta l' Ufficio SIRENE, acronimo di "Supplementary Information Request at the National Entry" -è il centro nazionale di contatto per lo scambio di informazioni tra interforze- ed il latitante su cui pendevano due mandati di estradizione europea,  viene rintracciato

    La certezza sulla sua identità arriva dalla comparazione delle impronte digitali che sconfessano la falsa identità che si era creato 

    Le indagini sono state dirette dalla Procura Generale presso la Corte di Appello di L’Aquila che ha sovrinteso e coordinato ogni singola operazione
    Il molisano è stato rinchiso in un carcere belga. Dovrà scontare una pena di oltre cinque anni, in attesa di estradizione
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Cronaca