Molise
    18 Maggio 2022 Aggiornato alle 07:52
    Scuola

    Il presidente: "si torna il 10, occhio alle fake news"

    Toma: "Nessun posticipo per il rientro in classe"

    Una nota del presidente della Regione: "Attenzione a ciò che circola nelle chat. Informatevi dai canali ufficiali" Troppi casi a Campobasso, stamane il sindaco Gravina decide se posticipare il rientro in classe
    Credits © Tgr Rai Molise Un'aula scolastica
    Un'aula scolastica
    Non c'è alcun posticipo della data di rientro a scuola che resta confermata per il 10 gennaio. Lo ribadisce in una nota il presidente della Regione, Donato Toma.

    In una nota diffusa anche sui social Toma specifica : "sta girando in questi giorni un articolo risalente allo scorso anno, nel quale si parla di ordinanze e restrizioni che riguardano principalmente le aperture delle scuole. Naturalmente queste informazioni sono superate e non più vigenti (attenzione alle date negli articoli). La data di apertura delle scuole è rimasta invariata, quella del 10 gennaio - scrive il presidente della Regione -  salvo diverse determinazioni governative dei prossimi giorni, ovvero diverse disposizioni delle autorità sanitarie locali in relazione alle specifiche situazioni".
     
    Sul tema - aggiunge - abbiamo chiesto che si esprimesse il CTS, e quindi il Governo, in maniera univoca per tutte le regioni. Il nuovo decreto-legge del Governo modifica le regole con le quali vengono gestiti i casi di positività in ambito scolastico, continua il presidente Toma, così riassumendo le nuove misure:
     
    - SCUOLA DELL’INFANZIA
    Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni.
     
    - SCUOLA PRIMARIA (SCUOLA ELEMENTARE)
    Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5).
    In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.
     
    - SCUOLA SECONDARIA DI I E II GRADO (SCUOLA MEDIA, LICEO, ISTITUTI TECNICI ETC)
    Fino a un caso di positività nella stessa classe è prevista l’auto-sorveglianza e con l’uso, in aula, delle mascherine FFP2
    Con due casi nella stessa classe è prevista la didattica digitale integrata per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, che sono guariti da più di 120 giorni, che non hanno avuto la dose di richiamo.
    Per tutti gli altri, è prevista la prosecuzione delle attività in presenza con l’auto-sorveglianza e l’utilizzo di mascherine FFP2 in classe
    Con tre casi nella stessa classe è prevista la DAD per dieci giorni
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					

    Altri articoli da Scuola