In 130 alla Messa per soli uomini di Pasquetta di Agnone

Alle 7 del mattino sono iniziate le confessioni senza celare il viso del penitente con tutti i sacerdoti. Alle ore 8 si è tenuta la Messa: ad officiarla è toccato al Vescovo di Trivento don Claudio Palumbo

In 130 alla Messa per soli uomini di Pasquetta di Agnone
TgrRaiMolise
Messa per uomini

Alle 7 del mattino sono iniziate le confessioni di persona senza celare il viso del penitente con tutti i sacerdoti. Alle ore 8 si è tenuta la Messa del Lunedì dell'Angelo ad Agnone per soli uomini nella Chiesa Matrice di San Marco. A celebrarla il Vescovo di Trivento Mons. Claudio Palumbo. Una celebrazione unica e particolare quella del Lunedì in Albis ad Agnone che vede la presenza di soli uomini alla celebrazione Eucaristica. Per tradizione le donne non partecipano alla funzione religiosa che vede nel Tempio Sacro la presenza di tutti i sacerdoti di Agnone e della Forania che a partire dalle ore 7.00 del mattino sono a disposizione dei partecipanti per la Confessione che viene effettuata vis-a-vis senza, cioè, quel confessionale che cela l’identità del penitente.  Celebrazione questa che anni ed anni fa venne esportata anche a Trivento dall’agnonese Monsignor Cerroni. Proprio per questo, ad anni alterni, a celebrare l’evento è il Vescovo di Trivento. Uomini che nel corso della funzione partecipano ai canti, leggono le sacre letture e le preghiere dei fedeli e che tutti, nessuno escluso, poi prendono l’Ostia Sacra nel momento della comunione. Anche quest’anno hanno preso parte alla celebrazione Eucaristica i giovani indispensabili per non far morire una tradizione antica. In circa 130 hanno assistito alla funzione religiosa per “soli fratelli perchè qui di sorelle non ce ne è nessuna” come ha detto don Claudio Palumbo durante la celebrazione.