Tenta di strangolare la compagna, fermato dai Carabinieri

L'allarme é partito da un vicino di casa

Tenta di strangolare la compagna, fermato dai Carabinieri
Tgr Molise
Un ennesimo episodio di violenza sulle donne

Termoli. L'aggressione alla compagna, le botte, una mano intorno al collo per tenerla ferma. E' il quadro che delinea l'ultimo caso di violenza domestica, vittima stavolta una donna di 35 anni di Termoli, aggredita dall'uomo con cui conviveva da qualche anno. E' la sera del sabato prima di Pasqua: la segnalazione da parte di un cittadino ai carabinieri richiamato dalle urla che arrivano da una casa. L'arrivo dei militari proprio nel momento dell'aggressione, il tutto davanti agli occhi del figlio piccolo della donna, un'intervento tempestivo che ha evitato un esito ancor più tragico.

Per la 35enne il trasferimento al San Timoteo, lesioni guaribili in dieci giorni. Ora è tornata a casa ma dal suo racconto fornito agli investigatori sono emersi gli aspetti di una relazione fatta anche di violenze sia fisiche che psicologiche ripetute negli anni.

Per l'uomo, 29enne incensurato, foggiano ma da qualche anno trasferitosi a Termoli nella casa della donna, è scattato l'arresto in flagraza di reato per maltrattamenti e lesioni personali. In un primo momento il trasferimento in carcere, poi dopo l'udienza di convalida, la misura cautelare di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna e l'applicazione del braccialetto elettronico.

Aggressioni e violenza di genere che non risparmiano comunità grandi e piccole del Molise. Poche settimane fa, in un paese del Fortore, il tentato stupro nei confronti di una donna straniera da parte di un vicino di casa.