Molise
    26 Gennaio 2022 Aggiornato alle 22:31
    Economia & Lavoro

    L'assegno unico universale: sostegno e semplificazione

    Presentazione delle domande entro il 30 giugno, con Isee valido. Si può ottenere l'assegno anche senza Isee, accedendo all'importo minimo di 50 euro
    di Doriana Leonardo, montaggio di Domenico Albini

    Dal 1 gennaio è possibile presentare domanda per l'assegno Unico e Universale. 
    Un sostegno economico alle famiglie attribuito per ogni figlio a carico, dal settimo mese di gravidanza fino al compimento del 21esimo anno di età. 
    Ma attenzione, dai 18 anni scattano determinate condizioni per ottenere il beneficio. Mentre non c'è alcun limite d'età per figli disabili. 
    L'assegno è "unico" perché il suo obiettivo è quello di semplificare l'accesso ai sostegni economici, ma è stato definito anche "universale", perché è rivolto a tutti. 
    Infatti si può presentare la domanda entro il 30 giugno 2022, con un Isee valido. L'importo massimo erogabile è di 175 euro al mese. 
    Ma anche chi non presenta l'Isee o supera la soglia dei 40.000 euro potrà chiedere l'assegno per i figli a carico e riceverà comunque l'importo minimo previsto che è di 50 euro al mese.
    L'assegno unico universale verrà erogato a metà marzo, mentre per le domande presentate successivamente il pagamento avverrà nel mese seguente, con decorrenza da marzo, quindi verranno pagati anche eventuali arretrati.
    La domanda può essere presentata online accedendo al sito dell'Inps con Spid, Carta d'Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi, oppure tramite un Patronato. 
    Intanto per avere un'idea dell'importo a cui si potrebbe avere diritto l'Inps ha messo a disposizione anche un simulatore di calcolo
     
    
    					

    Potrebbero interessarti anche...

    
    					
    						

    Altri video da Economia & Lavoro