Banche

Credito, circa 106mila i molisani residenti in comuni senza sportelli bancari

Ad oggi i centri serviti sono 24, nel 2018 erano 39. Sempre meno le filiali, passate in sei anni da 109 a 78. Nello stesso periodo in regione i dipendenti degli istituti sono scesi di 87 unità

Sono sempre meno gli sportelli bancari in Molise, 78, distribuiti su 24 comuni. Sei anni fa erano 109 e i comuni serviti 39. 

Un fenomeno, quello fotografato dall'ultimo report "Banche e istituzioni finanziarie" della Banca d'Italia, su cui pesano la digitalizzazione dei servizi, accelerata dalla pandemia, lo spopolamento, un’economia che risente delle tante crisi d'impresa degli ultimi anni.

Ad oggi sono circa 106mila i molisani che non hanno accesso a uno sportello bancario nel proprio comune, più del 36% della popolazione.

Campobasso la provincia più colpita, con le filiali scese in sei anni da 87 a 59, mentre a Isernia gli uffici si sono ridotti di tre unità.

Sempre meno anche i posti di lavoro nel settore creditizio, con i dipendenti delle banche scesi in sei anni di 87 unità.