Giovedì il debutto

Cenerentola riaccende il teatro Coccia di Novara

L'opera musicata da Gioachino Rossini apre la nuova stagione in occasione di San Gaudenzio. Replica domenica 23 gennaio. La regia è di Teresa Gargano.

Cenerentola riaccende il teatro Coccia di Novara
Ufficio stampa
Le prove di "Cenerentola" al teatro Coccia di Novara

Le musiche di Gioachino Rossini per riaccendere il teatro Coccia di Novara. Giovedì 20 gennaio, per la prima volta in concomitanza con la festività di San Gaudenzio, si aprirà la nuova stagione. In scena "Cenerentola" con la regia di Teresa Gargano e con il podio occupato dal maestro Antonio Fogliani che dirigerà l'orchestra Filarmonica italiana. Su il sipario giovedì 20 gennaio alle 20,30. Si replica domenica 23 alle 16.

"Ho ambientato la storia di Cenerentola a metà del diciannovesimo secolo ispirandomi ai famosi film della principessa Sissi" spiega la regista, Teresa Gargano. Le storiche scene dipinte, sormontate da un arco scenico e da un bellissimo siparietto che domina dall’inizio alla fine tutto il boccascena, immergono lo spettatore nella vera tradizione dell’opera italiana. Tutto ciò, insieme ai pomposi abiti, faranno rivivere una favola, non solo quella della protagonista ma la favola dell’opera lirica stessa.

La locandina di "Cenerentola" Teatro Coccia
La locandina di "Cenerentola"