Il verdetto

Misero a ferro e fuoco il centro di Torino, 21 condanne

Il 26 ottobre del 2020 approfittarono di una manifestazione contro le misure anti-Covid per assaltare i negozi del centro.


Servizio di Maria Elena Spagnolo, montaggio di Elisa Pozzati

In occasione di una manifestazione contro le misure anti pandemia volute dall'allora governo Conte, era il 26 ottobre del 2020, misero a ferro e fuoco il centro di Torino. Oggi il verdetto, con rito abbreviato: 21 condanne tra i 2 anni e 4 mesi ai 3 anni e 8 mesi di reclusione.

Caduta l'accusa di devastazione e saccheggio, era l'ipotesi accusatoria della Procura, per il Gup Alfredo Toppino si è trattato di furti aggravati.

I coinvolti assaltarono i negozi di lusso del centro storico, sfasciando le vetrine e razziando la merce in vendita. Nei giorni scorsi, per effetto di una pronuncia della Cassazione che aveva di fatto riconosciuto la validità dell'ipotesi d'accusa di devastazione, cinque imputati sono stati portati in carcere.