Il progetto è stato presentato ai Bagni Pubblici di Via Agliè

Torino: 2,3mln in buoni spesa per famiglie in difficoltà

Assessore Rosatelli, aiuto diretto per le persone in difficoltà.

Torino: 2,3mln in buoni spesa per famiglie in difficoltà
Ansa
ANSA

TORINO, 26 GEN - Il Comune di Torino ha stanziato 2,3 milioni di euro per aiutare, tramite buoni spesa, 10.000 famiglie in difficoltà. Si tratta della terza tranche di un progetto finanziato con le risorse legate al decreto ministeriale 'Sistemi bis' a favore dei cittadini che ne hanno fatto richiesta entro ottobre 2021. "Un impegno importante per aiutare in modo diretto tante famiglie, alcune con pregresse difficoltà, ma anche tante che fino ad oggi non avevano questo tipo di bisogni così cogenti", spiega l'assessore al Welfare, Jacopo Rosatelli, sottolineando come la situazione sia peggiorata con la pandemia.

Il progetto è stato presentato ai Bagni Pubblici di Via Agliè, nel quartiere Barriera di Milano, uno del 17 snodi di Torino Solidale, insieme a luoghi come il Sermig, il Banco Alimentare, Parrocchie, centri Arci, Case di Quartiere, presenti esponenti di alcuni partner sostenitori come Coldiretti, Compagnia di Sanpaolo, Unicredit. "Un dato per noi centrale - aggiunge Rosatelli - è di essere riusciti a raggiungere, tra gli altri, 13.000 minori, 1.500 anziani e 2.000 famiglie con persone disabili". In tutto sono state ricevute 15.000 domande; le famiglie 'escluse' perché senza qualche requisito, 5mila, verranno comunque seguite e accompagnate nei loro percorsi.