Varianti di Omicron in Piemonte

Le varianti di Omicron sono arrivate in Piemonte

L'Arpa ha trovato tracce delle varianti BA.2 e BA.3

Le varianti di Omicron sono arrivate in Piemonte
Ansa
Il Po a Torino

Nelle acque reflue del Piemonte ci sono tracce anche delle ultime sottovarianti del Covid, la BA.2, ribattezzata Omicron 2, e la BA.3. Lo rivelano le analisi condotte nel Centro di biologia molecolare di Arpa Piemonte che, come ogni settimana, continua il monitoraggio della diffusione del Coronavirus nella popolazione piemontese.

Gli esiti riferiti ai prelievi del 24 gennaio scorso, nei depuratori di Castiglione Torinese, Alessandria, Cuneo e Novara, evidenziano ancora una volta la dominanza della variante Omicron, ma anche la presenza di "mutazioni riferibili sia alla sottovariante BA.2 sia alla sottovariante BA.3, comunque nell'insieme non ancora dominanti".

Solo per Novara si evidenzia "una mutazione specifica per la variante BA.2, sempre a livelli percentuali bassi". Fino a oggi non sono state invece rilevate mutazioni specifiche per la variante IHU.