Inverno anomalo

Primi danni per il foehn. Incendio a Bussoleno

Venti da uragano sulle Alpi, a Ceresole raffiche record di 212 km. Spazzata via la nebbia in pianura. Vigili del Fuoco al lavoro.

Vento forte e temperature fuori stagione. L'effetto del foehn su tutto il Piemonte. Spazzata via la fitta nebbia delle scorse ore e temperature record: a Torino superati i 17 gradi, un dato anomalo in questa stagione. Raffiche da uragano sulle Alpi: a Ceresole Reale, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, la stazione meteorologica Gran Vaudana ha registrato una raffica di 212 chilometri orari.

La forza della tempesta di vento che questa mattina ha colpito Piemonte e Valle d'Aosta sta tutta nei 218,9 chilometri orari registrati sulla cima Gran Vaudala, nel parco nazionale del Gran Paradiso. A Valtournenche, in Valle d'Aosta, si sono toccati i 141 chilometri orari. 118.8 il valore invece registrato sopra Sestriere, sul monte Fraiteve. 90 i chilometri orari del vento sulla pianura torinese, 75,6 chilometri invece alla stazione Alenia di Arpa.

A portare la tempesta è stata la discesa di una saccatura polare; nevicate ma soltanto sulle creste di confine e comunque al di sopra dei 1.500 metri. Al di sotto continuerà il periodo di siccità: in quasi tutta la regione è il 61/o giorno senza pioggia. Nel tardo pomeriggio di oggi i venti dovrebbero cessare, ma nei prossimi giorni continuerà a regnare l'alta pressione.

Si segnalano primi danni, alberi caduti e anche incendi. In Val Susa, incendio a Bussoleno in borgata Pinetti (video). Evacuate per precauzione due scuole ad Avigliana per possibili danni ai tetti provocati dal vento.