Una serie in 4 puntate che racconta l'importanza di fare rete

Quando l'animazione sociale diventa un film

Parte da Asti il documentario "Cose che succedono" di Stefano De Stefani, Nicola Berti, della cooperativa Il Raggio Verde e AssociAnimAzione, un viaggio in un’Italia di opportunità nato prima del Covid e presentato in questi giorni.

Quando l'animazione sociale diventa un film
Cooperativa Sociale Il Raggio Verde
Locandina documentario "Cose che succedono"

E' la vita di Jacopo con i suoi compagni di classe uno degli snodi del documentario "Cose che succedono, storie di ordinaria animazione", film in 4 tappe, dal Piemonte alla Toscana, dal Veneto all'Emilia Romagna. Il primo episodio racconta il lavoro dell'associazione Vedogiovane di Asti sull'inclusione dei ragazzi disabili. Fare assistenza - emerge dal documentario - vuol dire dare competenze in più a tutto il gruppo classe e non solo concentrarsi sul singolo. Questo è fare dell'animazione sociale.


Mondo della disabilità ma non solo. In "Cose che succedono" -frutto della co-produzione tra cooperativa Il Raggio Verde e AssociAnimAzione - si parla anche del mondo del lavoro e delle associazioni culturali. Dall'esperienza di Asti si passa all'innovazione sociale attivata da un hub di comunità a Parma, passando attraverso la trasformazione di una struttura religiosa dell’Isola d’Elba in un crocevia di esperienze artistiche, fino alla messa in gioco di un'intera comunità con il festival di giardini aperti a Padova.

L'idea di Stefano de Stefani e del regista Nicola Berti era quella di raccontare 4 realtà italiane poche note che in modo diverso dimostrassero la forza della rete. Il progetto - dicono De Stefani e Berti - nato prima della pandemia, con il distanziamento imposto dalle regole anti Covid ha acquistato un valore ancora maggiore. A Milano la prima presentazione , il 25 febbraio "Cose che succedono" arriverà allo Spazio Kor di Asti.



Servizio di Elisabetta Terigi

Montaggio di Marco Rondoni


interviste:


Viviana Canale 

Presidente Vedogiovane Asti 


Michele Marmo 

Cooproduttore "Cose che succedono"